Musica in tutti i quartieri e a tutte le ore. È questa la formula della settima edizione di Milano Piano City, che metterà in campo diverse star nazionali ed internazionali dal 18 al 20 Maggio prossimi.

A chiudere la tre giorni per esempio ci sarà Vinicio Capossela, che nel 2012 aveva inaugurato la prima edizione. La novità di quest’anno è la nascita dell’associazione Piano City Milano, che ha stretto con il Comune un accordo di collaborazione per realizzare l’evento nei prossimi tre anni; un modo questo per dare continuità alla manifestazione.

Prosegue anche quest’anno il gemellaggio artistico con Palermo, che raccoglierà il testimone per la realizzazione di Piano City in Sicilia in autunno. Al piano Center diurno della Gam, si aggiunge anche quello notturno alla palazzina Liberty; domenica 20 invece l’appuntamento è all’alba alle 5:00 all’Idroscalo in collaborazione con il Circolo Magnolia.

Come gli anni scorsi, i concerti si terranno anche in dimore private; non mancheranno i concerti itineranti in tram, bici e tandem, in un cartellone che permette di scegliere tra 450 eventi.

In collaborazione con Intesa Sanpaolo, partner dell’iniziativa, anche le filiali storiche e il caveau di una banca si apriranno alla musica, così come l’Archivio di Stato, l’orto botanico di Città Studi, il memoriale della Shoah, la Biblioteca degli alberi ai giardini di Porta Nuova e via della Spiga, che si trasformerà in un palcoscenico a cielo aperto.

Musica anche in periferia, nella zona di via Padova e Corvetto, grazie alla partnership con il progetto “la città intorno”.