È in partenza la manifestazione musicale Piano City Milano 2018, che dal 18 al 20 maggio proporrà oltre 450 concerti gratuiti per tutta l’area di Milano.

Anche la zona del Municipio 2 potrà godere di questa iniziativa, dato che in quei giorni sono previsti svariati concerti all’aperto e non per tutti i gusti.

Sabato 19 maggio

Ore 11:00: al Parco Trotter si terrà un Piano Bici (vale a dire che si farà il giro del parco, sostando di tanto in tanto in punti precisi per ascoltare il concerto) con Manuel Attia Riz Alla Attia, che propone brani di Bach, Chopin, Liszt, Mozart e Prokoviev.

Ore 12:00: prosegue il Piano Bici al Parco Trotter con Luca Orlandini, che eseguirà un concerto per pianoforte sulle note di compositori come Debussy e Mozart.

Ore 15:00: riprende il Piano Bici, sempre al Parco Trotter, con Vittorio Maggioli che si esibirà davanti al pubblico con diversi brani di Bach, Beethoven, Chopin, Mendelssohn e Prokofiev.

Ore 16:00: cambio del testimone, Amir Salhi suonerà un repertorio di brani per pianoforte di compositori classici, tra cui figurano Bach, Chopin, Liszt e Rachmaninov.
Contemporaneamente, nel quartiere di Turro, si terrà un concerto del Duo “Gioacchino Rossini” (composto da Eleonora Barlassina e Loris Aldo Peverada), che eseguirà brani per pianoforte a quattro mani composti da Brahms, Liszt, Mozart e, ovviamente, Rossini.

Ore 17:00: a Turro, è previsto un House Concert con Ilaria Sica, pianista che proporrà dei pezzi di Beethoven, Liszt e Mendelssohn.

Ore 20:30: all’Heracles Gymnasium, in Via Padova 21, si esibirà Michele Scaglione con il tema Chopin – Il sublime di una notte“, con un repertorio di diversi notturni, valzer e mazurke del compositore polacco.

Domenica 20 maggio

Ore 11:00: ricomincia il ciclo di Piano Bici al Parco Trotter con Maria Caterina Acerbi, che eseguirà un concerto per pianoforte con brani di Bach, Ravel e Schumann.

Ore 12:00: il posto è lo stesso ma cambia la musica. Il Piano Bici continua sulle note di Francesco Spina, autore che ha riscosso molto successo già nella scorsa edizione e che proporrà alcuni dei suoi pezzi originali, caratterizzati da forti connotazioni pop e jazz.

Ore 15:00: si prosegue con con la pianista Lucrezia Liberati, che eseguirà una serie di studi del compositore Sergej Rachmaninov, per la precisione “Etudes-Tableaux Op.39”.
Nello stesso momento, nella Sala Devadatta di Via Privata Turro 6, si svolgerà il concerto dei Giovani Pianisti del Conservatorio “Giuseppe Verdi”. I musicisti (Margherita Righetti, Ario Sgroi, Lorenzo Kahalè, Vittorio Maggioli, Ferruccio Bussetto, Chiara Baruffi) eseguiranno un repertorio classico di autori come Beethoven, Chopin, Debussy, Prokofiev, Ravel e Schumann.

Ore 16:00: al Parco Trotter, si continua il Piano Bici sulle note suonate da Rita Ciancio, che invece propone un interessante repertorio formato sia da brani originali che da colonne sonore famose di film. Queste ultime vantano compositori quali Hans Zimmer, Nino Rota, Yann Tiersen, James Horner e John Williams.
Alla stessa ora, all’Heracles Gymnasium, è previsto il concerto di Giacomo De Rinaldis, che proporrà musica “a programma” di grandi autori come Beethoven, Debussy, Liszt e Rachmaninov.

Ore 17:00: al Giardino della Madia in Via Pimentel 9, Riccardo Rijoff delizierà il pubblico con le note di brani di Beethoven, Debussy e Schumann.
Alle 18:00, invece,

Ore 18:00: sempre al Giardino della Madia, subentrerà Antonio VIvenzio, che con il suo concerto “tempi impari” proporrà alcuni brani jazz d’autore di Dave Brubeck, Chick Corea, Bill Evans e Kenny Wheeler.
Intanto, nella Sala Devadatta Milano di Via Privata Turro 6, Francesca Carola eseguirà una suite di 12 studi di Fryderyk Chopin.

Ore 20:00: al Giardino della Madia, Marcello Bonanno alternerà alcuni brani originali ad altri di artisti jazz come Bill EvansGeorge GershwinFriedrich Gulda.

Ore 21:00: in Sala Devadatta, per concludere la manifestazione nella zona, Maria Pia Carola proporrà un concerto dal titolo “Luci e suoni del Novecento“, che prevede musiche di Gershwin, Rachmaninov e Ravel.

 

Fateci sapere con un commento a quali concerti parteciperete. Noi di Milano Positiva siamo ansiosi di sapere le vostre impressioni sull’evento.