La denuncia su Facebook: «Ci siamo stati malissimo». E un cliente conferma. Il gestore: «La storia si è ingigantita sui social» …

«Il locale è piccolo dovevate dirci che avevate quattro ragazzi disabili con voi, non sappiamo come gestirli». Così una comitiva di 11 persone è stata accolta sabato sera, primo dicembre, dal titolare della trattoria Casa Amaro, ristorante del centro di Torino. Il gruppo, sbigottito dall’accoglienza, ha lasciato il locale, rimarcando che l’unica cosa che dovevano segnalare, l’avevano segnata all’atto della prenotazione.
«Il locale è piccolo dovevate dirci che avevate quattro ragazzi disabili con voi, non sappiamo come gestirli». Così una comitiva di 11 persone è stata accolta sabato sera, primo dicembre, dal titolare della trattoria Casa Amaro, ristorante del centro di Torino. Il gruppo, sbigottito dall’accoglienza, ha lasciato il locale, rimarcando che l’unica cosa che dovevano segnalare, l’avevano segnata all’atto della prenotazione.

Continua a leggere l’articolo di Massimiliano Peggio