Warning: Undefined array key "HTTP_REFERER" in /customers/7/4/6/iocisonoetu.it/httpd.www/wp-content/themes/Divi/Divi.template#template on line 43

Ognuno di noi, probabilmente, ha interagito almeno una volta con un chatbot: stiamo parlando di un assistente virtuale. Un software basato sull’Intelligenza Artificiale (AI) in grado di sostenere delle vere e proprie conversazioni con gli utenti attraverso una chat.

Al giorno d’oggi, risulta quasi essenziale per un’azienda, usufruire di questo servizio, sia per quanto riguarda l’organizzazione, che la richiesta di informazioni da parte dei clienti. Studiati attraverso algoritmi, sono capaci di rendere possibile un dialogo “umano” tra utente ed azienda. D’altra parte, è anche un’ottima chance per indirizzare i clienti verso lo store aziendale ed effettuare acquisti.

Infine, un chatbot, resta costantemente al servizio del cliente, 7 giorni su 7 e 24 ore su 24 fornendo un servizio completo ed immediato e rendendo costantemente un cliente soddisfatto per aver ricevuto una risposta immediata alle proprie esigenze.

I principali tipi di chatbot

Esistono diverse tipologie di chatbot. La maggior parte, individua le parole chiave presenti nella domanda posta dall’utente ed in seguito formula delle risposte compatibili con le keywords trovate. D’altra parte, quelli più avanzati, invece, utilizzano dei sistemi di analisi del linguaggio, in grado di apprendere e di simulare perfettamente un comportamento umano.

Scopriamo insieme le 2 tipologie principali:

  • I chatbot dichiarativi: Attualmente i più utilizzati, sono in grado di gestire domande comuni, ad esempio: quesiti riguardo orari lavorativi o semplici richieste che non necessitano di risposte troppo dettagliate.
  • I chatbot di conversazione: Molto più sofisticati e più semplicemente denominati anche come assistenti virtuali. Questi, durante la conversazione, acquisiscono sempre più informazioni, imparando nel tempo anche le preferenze di ogni utente.

Chatbot e Impresa 4.0

E’ ormai evidente che il futuro del lavoro coinvolgerà sia l’intelligenza umana che quella artificiale e non solo. Stiamo parlando di Impresa 4.0, un’insieme di processi che ha dato il “VIA” alla Quarta rivoluzione industriale. Per le aziende si tratta di una grande sfida, con l’obiettivo di investire in queste nuove tecnologie e integrare sempre più le risorse virtuali con quelle fisiche.

Questo cambiamento, soprattutto verso il settore manifatturiero ed industriale (principalmente per incrementare produttività, qualità e competitività) comporterà un’evoluzione epocale.

Pertanto, i chatbot nel settore industriale, non sono altro che assistenti virtuali di conversazione che ricoprono un ruolo di assistenza online degli operatori di produzione. In questo modo, il ruolo degli ingegneri di fabbrica resta centrale, ma le decisioni da prendere sono cooperate da dati rilevati in tempo reale e presentati in modo semplice ed intuitivo dai chatbot.

Sicuramente l’arrivo di queste nuove tecnologie ha influenzato totalmente la società in cui viviamo. Parliamo in particolare del mondo del lavoro, dove molte occupazioni spariranno ma allo stesso tempo se ne creeranno di nuove e differenti.